L’extravergine? @Lecce, dal 7 al 9 marzo

L’extravergine? @Lecce, dal 7 al 9 marzo

La conferenza di presentazione

Lecce. Presentato il programma completo della tre giorni dedicata a problematiche e nuove tendenze del settore olivicolo

LECCE – Focus tecnici con esperti, ricercatori e stakeholder ma anche manifestazioni collaterali, con momenti culturali, educativi e artistici, degustazioni dei prodotti della terra pugliese e la fase finale del prestigioso premio nazionale “L’Oro d’Italia2014“. Un calendario davvero ricco quello di Extravergine@Leccce2014.it, che si snoderàdal 7 al 9 marzo prossimo all’interno delle Officine Cantelmo di Lecce (in viale De Pietro), vantando tanti spunti per appassionati e addetti del settore e tante novità.

// Una vetrina per le eccellenze

Trecento oli di eccellenza, da quelli “extravergini” a quelli fregiati da riconoscimento europeo DOP e IGP, provenienti da ogni angolo della Penisola (tra i quali anche quelli che verranno premiati sabato 8 marzo, dalle 18.30, nel gran galà finale del premio nazionale “L’Oro d’Italia”), un’ottima partecipazione di buyer internazionali e di testate giornalistiche specializzate, spazi tecnici per le degustazioni a cura dell’O.L.E.A. e dei prodotti a marchio collettivo “Prodotti di Qualità Puglia” e “Campagna Amica”. Inizia a prendere forma l’edizione 2014 diExtravergine@Lecce2014.it, presentata ieri mattina alla stampa dal direttore provinciale di Coldiretti Benedetto De Serio insieme al presidente del Cea Posidonia di Ugento Mino Pierri. Numeri importanti, quelli illustrati nell’incontro tenuto all’interno della Camera di Commercio, che confermano il valore di una manifestazione importante per l’intero territorio pugliese, una stretta sinergia organizzativa tra enti territoriali e la voglia di confermare il successo dello scorso anno.
Tante le attività in programma, a partire dagli incontri tecnici del 7 marzo sulle novità della PAC 2014-2020 fino al question time “L’olivicoltura si ricerca“, con la partecipazione di esperti e studiosi che si interrogheranno sui rapporti tra ricerca, innovazione e tecnologia della filiera olivicola-olearia. Poi spazio alle testimonianze delle donne impegnate nell’imprenditoria, nella ricerca, nel sociale e nell’economia (con l’incontro “Donne si incontrano, idee che nascono” dell’8 marzo), ai percorsi di degustazione guidata “PresentiamOli” del 9 marzo (con un’appendice junior esclusivamente dedicata ai piccoli della Scuola Primaria e ai giovanissimi aspiranti assaggiatori, alla presenza della salentina Paola Melcarne, tra le più giovani in Italia) e alla fotografia, con la mostra “L’albero degli dei – olivo e paesaggio” , curata da O.L.E.A. con gli scatti di Giorgio Sorcinelli.

// Territorio, accessibilità e interattività

Una vetrina prestigiosa per tutto il territorio pugliese. Oltre alla promozione dell’intero comparto, così come dei produttori, delle aziende e delle peculiarità agroalimentari, infatti, tra gli obiettivi di Extravergine@Lecce2014.it figura anche la valorizzazione territoriale.
Da qui la conferma del Salento e della cornice barocca di Lecce per ospitare il meglio dell’olivicoltura dello Stivale e per sostenere e supportare “Lecce2019″ e la candidatura del capoluogo salentino a Capitale Europea della Cultura. La manifestazione si terrà nel cuore del centro leccese, all’interno delle Officine Cantelmo di viale De Pietro, in una location allestita ad hoc per accogliere e soddisfare tutte le esigenze, in particolare quelle dei portatori d’interesse provenienti da tutto il mondo.
Un progetto da sfruttare anche in chiave turistica, capace anche di innovarsi dando spazio alle nuove tecnologie attraverso i social network, che racconteranno in tempo reale curiosità, eventi e ospiti della tre giorni. Attive e già funzionanti le pagine ufficiali Facebook e Twitter (raggiungibili all’indirizzi webfacebook.com/extraverginelecce2014twitter.com/extraverglecce), pronte a raccontare con photogallery e tweet tutto ciò che accadrà dal 7 al 9 marzo. Extravergine@Lecce2014.it, infine, sarà accessibile anche ai non udenti, grazie alla presenza e al supporto di interpreti della lingua dei segni italiana Lis durante la manifestazione e durante le degustazioni guidate. A tal proposito, da segnalare la presenza e la partecipazione durante l’incontro con la stampa di Martino D’Amico, presidente provinciale dell’Ente Nazionale Sordi – Onlus.

Ecco il programma completo della tre giorni

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta